ItalianEnglish

DUO-FOLKSONGS

Non disprezzate la musica popolare.
Siccome si suona e si canta molto più appassionatamente di quella “colta” a poco a poco si è riempita del sogno e delle lacrime degli uomini.
Per questo vi sia rispettabile.
Il suo posto è immenso nella storia sentimentale della società.
Il ritornello che un orecchio fine ed educato rifiuterebbe di ascoltare, ha ricevuto il tesoro di migliaia di anime, conserva il segreto di migliaia di vite di cui fu ispirazione, consolazione sempre pronta, grazia e idea.

Marcel Proust, Éloge de la mauvaise musique, da Les plaisirs et les jours

 

Il duo propone una ricerca tra le più rilevanti e belle musiche scritte su testi popolari di tutto il mondo: un viaggio musicale attraverso tutti i continenti: dall’Italia alla Spagna, dalla Germania al Brasile, dalla Francia all’Albania, dalla Corea alla Russia, alla Persia. Canzoni e Lieder di estrazione colta ispirati da testi popolari; canzoni jiddish e romanì; brani originali e inediti, composti per il duo, negli ultimi anni, da compositori accademici e proventienti da formazioni e culture eterogenee, come Andrea Marena, Nicola Girasole, Luigi Morleo, Massimo De Lillo; oltre a composizioni e arrangiamenti curati dagli stessi interpreti.

Nel marzo 2014 il Duo ha pubblicato il CD “FOLKSONGS!” per l’etichetta Digressione Music, dando inizio a una tournèe di concerti in Italia e all’estero (Congo, Pointe Noire, per l’Ambasciata Italiana in occasione della Festa della Repubblica; Germania, Stuttgart, Holzgerligen, Heidelberg, per l’IIC di Stuttgart, riscuotendo entusiastici consensi di pubblico e di critica. Il Duo ha inoltre registrato due trasmissioni radiofoniche per Radio Vaticana e un intero concerto, trasmesso nei circuiti EuroRadio ed è stato scelto da PugliaSounds tra gli artisti e i gruppi emergenti esibitisi all’interno del Medimex 2014.

Il Duo “FOLKSONGS” propone uno spettacolo ispirato dall’omonimo CD musicale di cui riportiamo due recensioni.

“Con grande piacere desidero presentare questo originale CD eseguito dal Duo Folksongs e dedicato a Lieder  da Rossini a Palazzo. L’originalità del CD, basata sul  raro rapporto Voce-Fisarmonica, consiste nell’aver realizzato un programma di “Canzonette” classiche che pongono in particolare evidenza le varie possibilità tecniche dei due esecutori, intendendo per Tecnica l’origine greca del vocabolo “Teknè” che tradotto significa “Arte”! La bravura del solista alla Fisarmonica appare in bella evidenza sin dal primo brano (“Canzonetta” di Rossini) che valorizza al massimo lo straordinario talento di Tiziana Portoghese. Si tratta di una vera e propria collaborazione Artistica fra i due interpreti!  L’alto livello dell’esecuzione risalta dallo stretto legame fra Canto e Fisarmonica al preciso fine di realizzare un originale e raro “accompagnamento” della Voce. Un CD che potrà aprire nuove e interessanti possibilità nel campo dell’interpretazione vocale”.

Elio Battaglia

“Il titolo di questa originale incisione discografica è un evidente omaggio a Luciano Berio, il maggior compositore italiano della fine del secolo appena trascorso, autore appunto della celebre raccolta Folk Songs dedicati nel 1964 alla magica voce dell’allora moglie e straordinaria partner artistica Kathy Barberian. Infatti in quel ciclo Berio aveva arrangiato per voce e strumenti una dozzina di canti popolari di diverse nazioni (Italia, Francia, Stati Uniti, Azerbaijan e l’Armenia, terra di origine della Barberian). Più volte il compositore tornò ad accuparsi di arrangiamenti di canti popolari di diverse nazioni, fino a scrivere una seconda raccolta di Folk Songs, per viola e orchestra, nel 1984. Come nel ciclo originario di Berio, anche in questo disco non tutte le canzoni originarie sono anonime, ma è “popolare” lo spirito che anima e sorregge le melodie e i ritmi di paesi diversi, qui elaborate da compositori della tradizione classica, alcuni dei quali colleghi e amici dei due interpreti attivi presso il Conservatorio di Bari, che si propone come una sorta di cenacolo per questa nuova creazione. A parte alcune presenze ovviamente stranianti, come Rossini o Stravinsky (a loro volta abili elaboratori di canti popolari del loro tempo), questo gruppo omogeneo di compositori è costituito da Andrea Marena, Luigi Morleo, Massimo De Lillo, Nicola Girasole e gli stessi interpreti in veste di arrangiatori: Francesco Palazzo e Tiziana Portoghese. Il risultato è un colorato giro del mondo in poco più di venti “canzoni”, dalla Spagna al Brasile, dall’Italia e la Germania alla Russia, all’Albania, alla Persia e più lontano ancora fino in Corea. La fisarmonica di Palazzo sarebbe piaciuta moltissimo a Berio, sorprendente nel suo sinuoso ed elegante intrecciarsi alle vocalità ampie e morbide di Tiziana Portoghese. Un esperimento che porterà certo alla creazione di un repertorio specifico, con tanti altri “Folk Songs” per voce e fisarmonica.”

Dinko Fabris

Tiziana Portoghese, mezzosoprano

Diplomata con il massimo dei voti in Canto lirico e in Musica Vocale da Camera.
Ha frequentato Masterclass di perfezionamento in canto lirico con S. Bertocchi , A. Felle, B. Manca di Nissa, interpretazione liederistica con L. Gallo, V. Valente, C. Ludwig, H. Deutsch. Ha conseguito il diploma quadriennale in Canto Lirico presso la Scuola di Perfezionamento “Paolo Grassi” di Martina Franca, annessa al Festival della Valle d’Itria (vincendo la borsa di studio riservata ai migliori allievi nel 2002 e nel 2004). Si è inoltre perfezionata con i maestri Elio Battaglia ed Erik Battaglia vincendo una borsa di studio per un Master biennale finanziato dalla CEE in Canto Lirico ed interpretazione Liederistica ricevendo un diploma con votazione 100/.
Ha cantato come solista oratori e opere, esibendosi per Festival della Valle d’Itria (in opere trasmesse su Radio Rai e incise per Bongiovanni e Dynamic), Fondazione Petruzzelli, Camerata Musicale e Teatro Piccinni di Bari, Todi Arte festival, Piccolo Regio, Unione Musicale e Settembre Musica di Torino, Reggio Parma Festival, Festival Quatre Saisons di Bruxelles, e per il Festival Dino Ciani di Cortina ha eseguito un concerto accompagnata dal M° Helmut Deutsch.
Finalista e vincitrice di concorsi di Musica Vocale da camera: primo premio “Stravinskij” Bari e “S.Omizzolo” Padova, menzione ”Ibla Grand Price” e “Concorso Società Umanitaria” Milano, finalista “Renata Tebaldi” San Marino.
Dedita agli studi filosofici e umanistici ha recentemente pubblicato il saggio “La dimora sonora, dal rumore metropolitano alla nostalgia del silenzio” nel libro “Metropolitania. Aspetti e forme di vita della città postmoderna” a cura di F. Semerari, Ed.Ghibli.
Ha inciso per Digressione music il CD “Raoul Pugno – Mélodies”, accompagnata da F. Sassanelli al pianoforte.

Francesco Palazzo, fisarmonica

Ha studiato con Salvatore di Gesualdo. Si è diplomato brillantemente in Fisarmonica (primo in Italia) presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, completando la sua formazione attraverso studi umanistici, di Composizione, Musica Corale e Direzione di Coro. Menzione Speciale “S. Gubaidulina” all’ “Ibla Grand Prize” 2001 e 2002 ha ottenuto la possibilità di esibirsi in concerto in prestigiose sale degli Stati Uniti e d’Europa ( New York – Lincoln Center , Alice Tully Hall, NY University, IIC Amsterdam) Nel 2005 ha esordito come compositore vincendo il primo premio all’Ottava Edizione del Concorso Internazionale di Composizione “Franco Evangelisti”, indetto dall’Associazione Nuova Consonanza, con “Movimento Perpetuo” – Studio da Concerto per fisarmonica, pubblicato a cura dell’Edizioni Suvini Zerboni.
Le sue esecuzioni e composizioni sono state trasmesse da RadioTre, Radio Vaticana, Radio Classica Network e altre emittenti europee. Ha svolto inoltre un’importante attività concertistica nelle principali città italiane e all’estero (Olanda, Germania, Albania, Congo) per importanti associazioni concertistiche e rassegne musicali.
Dal 1993 è docente di Fisarmonica presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari; parallelamente all’attività concertistica e di insegnante, svolge quella di revisore e compositore con svariate pubblicazioni di trascrizioni, adattamenti e proprie composizioni per fisarmonica oltre ad una importante opera di carattere didattico intitolata “Fondamenti di Tecnica Fisarmonicistica”, per la Berben edizioni musicali e per la Physa Ed. Musicali.   Ha inciso per Digressione Music, Phoenix Classics, Sorriso Ed. Mus. E Rugginenti. In ambito cameristico e orchestrale sono da segnalare importanti collaborazioni con il “Morley Mediterranean Quartet”, il Duo “Folksongs con il mezzosoprano Tiziana Portoghese, il Duo “Palazzo Squillante”, con il mandolinista Mauro Squillante, il “Tamborrino Ensemble”, lo “Xenia Ensemble”, Fondazione Adkins-Chiti “Donne in Musica”, l’orchestra “Musica Judaica” e il “Collegium Musicum” a fianco della violoncellista Elizabeth Wilson; l’Orchestra della Società dei Concerti di Bari, con la quale ha eseguito in prima assoluta nel 2008 il “Concerto per i popoli” per fisarmonica e orchestra, a lui dedicato dal compositore pugliese Luigi Morleo. Nel Maggio 2011 al Teatro Petruzzelli di Bari ha eseguito, in prima esecuzione assoluta, un concerto per fisarmonica solista e orchestra, scritto per lui dal compositore Vito Palumbo e commissionato dalla Fondazione Petruzzelli di Bari.

PROGRAMMA

Gioachino Rossini (1792 -1868) – Canzonetta Spagnuola

Marena (Genova, 1960) – Cultivo una rosa blanca (da Tre Liriche di Josè Martì)

Fernando Obradors (1897–1945) – El Vito

Ullmann (1898 – 1944 ) – Margheritchelach

L. Berio (1925 – 2003) da Folk Songs: La donna ideale

L. Berio (1925 – 2003) da Folk Songs: Azerbajan Love Song

F. Palazzo (1969) – A sunny day

F. Palazzo/T. Portoghese – Liten Karin – Old Gothland Melody (Sweden)

F. Palazzo/T. Portoghese – Modinha (Trad. Portugal)

F. Palazzo/T. Portoghese – The Salley gardens (Trad. England)

F. Palazzo/T. Portoghese – The pretty girl milking her cow (Trad. Irish)

F. Palazzo/T. Portoghese – The Willow Song (Trad. England)

F. Palazzo/T. Portoghese – Sakura (Trad. Japan)

F. Palazzo/T. Portoghese – Arirang Trad. (Corea)

F. Palazzo/T. Portoghese – Ederlezi (Trad. Gipsy)

G. Mitsakis (1924 -1993) – To diko moy Paploma

M. Chiotis (1920-1970) – Ta Petalakia