roberto-passarella

Roberto Passarella nasce a Jesi ( AN ) nel 1989. Inizia a studiare il bandoneòn sotto la guida del padre, Héctor Ulises Passarella, all’età di 11 anni.

Ha conseguito il diploma di liceo classico nel 2008. Nel 2005 si è iscritto al Conservatorio” Rossini” di Pesaro e studia composizione sotto la guida del M° Lamberto Lugli.

Nel 2013 si è laureato in Filosofia con una tesi dal titolo “Filosofia della musica: da Theodor W. Adorno a Glenn Gould” presso l’Università di Macerata, dove vive.

Dal 2007 fa parte nel complesso musicale del padre e si è esibito in vari luoghi tra cui i più importanti sono il Teatro Lauro Rossi di Macerata, sala della Prefettura di Pesaro, Festival Musicale di Chieti, Festival Musicale di Bodrum, Auditorium di Istanbul, Auditorium di Udine, Festival Musicale di Bari, Istituto Italo-Latino-Americano di Roma, Teatro Marcello di Roma, Festival Internazionale Tango y Màs. In quest’ ultimo si presentato in qualità di bandoneonista e direttore dell’ Orchestra Internazionale da Camera a: San Ginesio, Porto Recanati, Tolentino, Belforte del Chienti, Pioraco, Norcia e Sarnano nell’ edizione 2010.

Nel 2008 ha composto l’ Oratorio Musicale ” Caravaggio: La Forma delle Ombre ” dedicata al grande pittore col testo di Matteo Ricucci, ed ha diretto la sua opera nel Festival Musicale di San Ginesio. Ha scritto 3 quartetti d’ archi, 2 sinfonie, e altri brani da camera. A marzo del 2010 si è presentato in duo con la pianista Cristiana Tappatà al Teatro L’Aquila di Fermo per la giornata mondiale del Teatro, e ha suonato con la stessa formazione al Museo della Musica di Praga.

Ad Aprile 2010 ha diretto la prima di un suo Oratorio musicale per bandoneòn, percussione, archi e coro, scritto nello stesso anno, nella Chiesa S. Eustachio di Belforte del Chienti con il patrocinio della Comunità Montana dei Monti Azzurri. In agosto dello stesso anno ha presentato ed eseguito nel Festival Musicale di San Ginesio il suo lavoro teatrale “Arthur, fierezza d’eros“ in cui ha scritto testo e musica, ispirato al tema filosofico dell’eros, confrontando la filosofia classica con quella contemporanea. La musica è stata eseguita dal Trio “Simposio” di cui forma parte in veste di bandoneonista insieme alla violinista Serena Cavalletti e alla pianista Cristiana Tappatà; la recitazione e regia invece è stata curata da Rodolfo Craia.

È collaboratore-docente nel “Centro del Bandoneòn” di Roma presso il Palazzo Santa Croce dell’Istituto Italo-Latino-Americano. In collaborazione col “Centro del Bandoneòn” di Roma, con l’Ambasciata dell’ Uruguay in Italia, con l Istituto Italo Latino Americano di Roma e l’Istituto Cervantes di Roma, ha suonato nei 3 incontri intitolati “Cuentos y bandoneòn” dedicati alla musica e letteratura dell’ Uruguay, svoltisi nell’ istituto Cervantes (P.zza Navona ) tra aprile e maggio 2011. Nello stesso aprile è stato ospite nella trasmissione televisiva “Prossima Fermata” di La7, condotta da Federico Guiglia. È apparso numerose volte anche nel telegiornale di Rai3 in occasione di sue varie performance tenute nelle Marche. In settembre si è esibito col Trio Simposio al Teatro Marcello di Roma.

Nel mese di ottobre del 2012 ha partecipato in veste di bandoneonista, compositore e direttore nel Festival Tango y todavia Màs tenutosi a Macerata presso il Teatro Lauro Rossi e l’Aula Magna della facoltà di Giurisprudenza. È tato collaboratore nella stesura de Trattato teorico -pratico “Il Bandoneòn: conoscerlo e suonarlo”, scritto dal padre H.U. Passarella, presentato durate tale manifestazione.

Nel 2013 ha partecipato alla masterclass di direzione d’orchestra del M° Jorma Panula in San Lorenzo del Escorial (Spagna).

Nel 2014 l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Rossini” di Pesaro ha eseguito, presso l’Auditorium Pedrotti, il suo brano “Piéce Ludique – Scherzando con Rossini” all’interno di un concerto dedicato al grande compositore pesarese.

La Radio Vaticana ha trasmesso un servizio dedicato alla sua attività di compositore e concertista.

In giugno dello stesso anno ha eseguito, come bandoneonista e direttore, la prima assoluta della sua opera “Messa Qoelet” nel Palazzo della Cancelleria Vaticana (Sala del Vasari), con il Patrocinio dell’Ambasciata dell’Uruguay presso la Santa Sede, in Omaggio a Papa Francesco e a J.G.Artigas. Questa sua composizione è stata successivamente trasmessa dalla Radio Vaticana.

In ottobre ha conseguito il Diploma di Composizione presso il Conservatorio “Rossini” dimPesaro ed ha eseguito una serie di 5 concerti in duo di bandoneòn assieme a suo padre, H.U. Passarella, esibendosi nella Concert Hall a nella Century Square of Nanjing Road di Shanghai, e nel Grand Theatre di Wuxi all’interno della 16° edizione del Festival World Music Shanghai.