È nata Polinote: la rete musicale pordenonese

polinote1

Fare musica insieme a Pordenone: da oggi si può!

Oggi c’è un motivo in più  per far musica a Pordenone.  Con la conferenza stampa che si è tenuta il 29 aprile nell’ex Convento di San Francesco a Pordenone, presenti l’assessore alla cultura del Comune di Pordenone, Claudio Cattaruzza, e l’assessore alla cultura della Provincia di Pordenone, Nicola Callegaro, è nata   ufficialmente Polinote, la Rete Musicale che raccoglie quattro importanti Associazioni culturali e musicali operanti in città e in provincia. Sono l’Associazione CEM “Cultura e Musica”  (sedi di Pordenone e Zoppola) con Musicalmente – Centro per la formazione musicale e culturale di Pordenone, l’Associazione Musicale Fadiesis (sedi di Pordenone e Montereale Valcellina), lIstituto Musicale “G. Verdi” di Brugnera, lAssociazione Culturale “L’Arte della Musica”  di Zoppola. 

DSC_0049Polinote è molto più di una buona intuizione: è un progetto voluto e studiato ad hoc per coordinare e sfruttare appieno parte dell’offerta formativa musicale presente sul territorio. Perché Pordenone sta progressivamente prendendo coscienza di essere Città della Musica, con fiorire di movimenti, scuole, festival, orchestre, compositori e concertisti di rilievo nazionale e internazionale: è in virtù di questo che, necessariamente, le buone prassi e le molte conquiste raggiunte in materia, non vanno disperse in mille particolarismi, ma raccolte per valorizzarsi reciprocamente. E la fedeltà di Polinote al proprio territorio si nasconde nella sua stessa etimologia. “Polinote”, infatti, è un acrostico che si genera dalla sigla “PN” di Pordenone: “scombinato” in “Poli” e “Note”, esso riassume in sé tutta la pluralità (la polifonia) di voci,  generi, stili, esperienze che aderiscono al progetto.

Di Polinote ti senti già parte, al di là che tu sia un musicofilo o meno: con gli 803 allievi  provenienti da sette scuole di musica aventi sede tra Pordenone, Brugnera, Fiume Veneto, Montereale Valcellina e Zoppola; con i 76 insegnanti che vi prestano servizio; con i 105 concerti, eventi e manifestazioni organizzati nel 2013, è quasi impossibile non essere, più o meno direttamente, coinvolti. Anche perché questi numeri sono sorretti da un carnet di obiettivi ambiziosi, che fanno di Polinote un progetto ad alta creatività e innovatività: oltre a costituire un momento di didattica condivisa, Polinote intende anche valorizzare le eccellenze e le peculiarità provenienti dalle singole Associazioni; razionalizzarne le competenze e le risorse economiche; prevedere l’organizzazione comune di eventi, iniziative e manifestazioni musicali radicati sul territorio; perseguire la misura educativa della musica, favorendo il dialogo tra maestri e allievi e promuovendo il confronto e la continuità tra generazioni; proporre la partecipazione attiva a concerti e momenti di musica d’insieme, visite culturali e attività ludiche trasversali che contribuiscano a rafforzare partecipazione e senso sociale.

Uno spirito di gruppo e un metodo di lavoro, che  saranno messi in campo già a partitre del 14 giugno prossimo, con “Pordenone fa Musica”: la prima manifestazione musicale firmata Polinote. 

Per saperne di più visiona o scarica la brochure istituzionale dedicata al Progetto Polinote.

0 Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>