Anna Molaro, violoncello


Nata a Udine nel 1992, intraprende giovanissima lo studio del violoncello con Ennio Francescato, per poi approfondire lo studio con Carlo Teodoro, conseguendo sotto la sua guida il diploma accademico di II livello con il massimo dei voti e la lode.

Si è perfezionata con Wolfgang Panhofer e Michael Flaksman per il repertorio solistico, con i M° Franco Calabretto, Carlo Teodoro, Giuliano Fontanella, Alberto Battiston, Ugo Cividino e Franca Bertoli per la musica da camera. Inoltre approfondisce lo studio del repertorio barocco solistico e cameristico con i M° Walter Vestidello, Catherine Jones, Andrea Marchiol e Barbara Ferrara.

Si è esibita in duo con il fratello Giovanni e in formazioni cameristiche presso la sede RAI di Trieste, al Mittelfest di Cividale, a Sacile, a Pordenone, a Sappada e in altre sedi regionali.

Ha partecipato a stages orchestrali tenuti dai M° Franz Anton Krager e dal violinista Andrej Grabiec, entrambi professori dell’Università di Huston (Texas).

Svolge attività orchestrale con l’Orchestra Giovanile Cherubini, sotto la guida dei M° Riccardo Muti, Donato Renzetti, Nicola Paszkowski e Tonino Battista. Ha collaborato inoltre con la FVG Mitteleuropa Orchestra e con l’orchestra giovanile SFK. È attualmente I violoncello dell’orchestra giovanile “Filarmonici Friulani”.

Ha conseguito inoltre la laurea di I livello in Composizione e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Udine con il massimo dei voti, l’ode e menzione, approfondendo lo studio con i M° Paolo Paroni e Cristiano dell’Oste.

Approfondisce inoltre l’aspetto didattico conseguendo il diploma pedagogico Willems. Nel 2013 ha vinto il concorso di composizione “Il giardino del futuro” con la fiaba musicale dedicata a giovanissimi esecutori “Il pifferaio magico di Hamelin”.