Gian Vito Tannoia all'organo, durante il concerto con Gianni Fassetta a FontanafreddaUnico organista italiano finalista ai Concorsi Internazionali di Praga (1989) e Dublino (1995), Gian Vito Tannoia è considerato musicista dalla formazione completa grazie anche agli studi musicologici (laurea in Lettere), musicali (diplomi di organo, composizione organistica, fisarmonica classica) e teologici (Facoltà Teologica Pugliese). Apprezzato da musicisti e critici di fama mondiale, unisce profondità espressiva a virtuosità, con un repertorio che spazia dal XVI  al  XX secolo. Collabora in veste di organista solista con orchestre prestigiose ed è regolarmente invitato a tenere récital e concerti su famosi organi in Europa, Asia e America. In occasione della Celebrazione Giubilare presieduta da Giovanni Paolo II in S. Paolo fuori le Mura, a Roma, trasmessa in  mondovisione,  ha suonato come organista con l’orchestra Esagramma di Milano. Ha al suo attivo pubblicazioni di libri, composizioni e saggi. Come organista ha eseguito l’opera integrale di Olivier Messiaen e di W. A. Mozart. È  titolare della cattedra di Organo e Canto Gregoriano presso il Conservatorio di Musica di Matera.

Nella foto, Gianvito Tannoia durante il concerto per organo e fisarmonica presso la chiesa parrocchiale di Villadolt (Pordenone) al Fadiesis Accordion Festival 2012.

iconcina-pn  Torna al programma di Matera